Birraio per un giorno

Siete incuriositi dalle esperienze enogastronomiche o siete dei veri e propri appassionati? Siete giunti nel posto giusto per voi!

Su Foodurist troverete sempre una selezione di eventi originali che vi stupirà. Quello che vi stiamo per proporre è l’esperienza “birraio per un giorno”. Avete mai pensato fosse possibile partecipare a un’attività simile, no vero? Beh, sì, si può!

Ci sono svariate realtà in Italia che organizzano delle giornate di questo tipo, occasioni in cui potrete apprendere molto su questa bevanda e per vedere gli esperti all’opera nella sua preparazione. Non avete già voglia di prendere parte a un evento del genere?

Vi segnaleremo alcune realtà del nostro Paese presso cui potrete diventare birrai per un giorno, ma prima ripercorriamo un po’ di storia della birra

una visita in birrificio

La birra in Italia

In Italia, fino a metà del diciannovesimo secolo la birra era un prodotto il cui consumo era limitato solo a una determinata cerchia di appassionati e conoscitori, non dunque di consumo comune come al giorno d’oggi.

La birra non era ancora parte della tradizione popolare. Quel posto, fino a quella fase, era ancora riservato esclusivamente al vino. La produzione non era particolarmente ampia e, se parliamo di birre di qualità, queste venivano praticamente solo importate, in particolare dall’Austria.

Il progressivo miglioramento delle condizioni economiche e dell’industria fece fiorire anche il settore della birra in Italia. Da metà secolo fino al 1890 sorsero circa 140 unità produttive, che hanno registrato una capacità produttiva che ammontava a poco più di 160.000 hl all’anno.

Fino a questo momento questa bevanda era associata alle popolazioni nordiche, dunque, non sentita e integrata nella cultura nostrana.

Nonostante la partenza tardiva, al giorno d’oggi, il consumo pro capite di birra in Italia arriva ai 34 litri annui circa. Il nostro Paese è, tuttavia, tra quelli con i consumi più bassi in Europa, nonostante si stia registrando un trend positivo.

Il mestiere del birraio

Tuttavia, quello della birra è un settore che appassiona. Sono molti quelli che si cimentano, anche solo nella produzione per il consumo personale, per non parlare delle birre che sono conosciute e consumate a livello nazionale.

Quello del birraio è un mestiere complicato. E’ necessario avere una conoscenza scientifica e delle varie tecniche, dei materiali, uno studio della preparazione, degli ingredienti e una grande attenzione in tutte le fasi della sua preparazione.

Non ci si improvvisa birrai! Per gli appassionati che vogliono immergersi in questo mondo, senza sperimentare in maniera autonoma, esiste questo tipo di esperienze di cui stiamo per parlare: la giornata in birrificio. Si tratta di un’occasione unica e appassionante, in cui si potranno conoscere altri curiosi ed esperti, vedere con i propri occhi come la birra viene prodotta, passo dopo passo, e provarla nel corso di una degustazione al termine della visita al birrificio.

Come si produce la birra?

Prima di procedere con il segnalare alcune strutture che organizzano queste esperienze in birrificio, ripassiamo insieme le fasi di birrificazione.

Come si prepara la birra? Come probabilmente già saprete, gli ingredienti di base sono pochi e semplici: orzo, acqua, luppolo e lievito. Combinati e trasformati seguendo specifiche tecniche, diventeranno la bevanda che tutti amano!

  • Si comincia dall’orzo, viene messo in acqua a germogliare. Raggiunta l’umidità desiderata, i chicchi vengono lasciati a germinare per qualche giorno. L’orzo germinato prende il nome di malto, che viene lasciato essiccare lentamente in forno. A seconda della tostatura, il prodotto finale assumerà un colore e una fragranza specifica. Il malto d’orzo viene a questo punto macinato fino a ottenere della farina. 
  • Successivamente si miscela in una caldaia con dell’acqua, per ottenere un composto omogeneo che prende il nome di mosto. Questo verrà portato a ebollizione, poi filtrato. E’ in questa fase che si aggiunge il luppolo, attraverso il quale la birra ottiene quel gusto amaricante.
  • La successiva fase è la fermentazione del mosto, ma prima questo va fatto raffreddare. Quando raggiunge la temperatura desiderata viene collocato in appositi contenitori, nei quali viene aggiunto il lievito, solitamente delle famiglie Saccaromyces Cerevisiae e il Saccaromyces Carlsbergensis. Grazie all’intervento di questo ingrediente, gli zuccheri presenti nel mosto si trasformano in anidride carbonica e alcol. La scelta del lievito è importante, in quanto la prima tipologia è impiegata per le birre a bassa fermentazione, che avranno un gusto fragrante, leggero; il secondo tipo, invece, si usa per le birre ad alta fermentazione, caratterizzate da un gusto aromatico e più intenso.
  • In seguito alla fermentazione la birra passa in serbatoi, dove trascorrerà dalle quattro alle sei settimane per la maturazione e la stagionatura. Prima di essere confezionata, in molti casi viene sottoposta a una nuova filtrazione per eliminare eventuali tracce di lieviti.

Sebbene sembri la fase più semplice o che influisce meno sul prodotto stesso, il confezionamento della birra se non eseguito in maniera adeguata rischia di alterare il suo sapore. Il vetro scuro delle bottiglie è tra le migliori opzioni in quanto contribuisce alla conservazione delle caratteristiche organolettiche. Altre opzioni, a seconda della destinazione, saranno le lattine o i fusti

Come funziona una visita al birrificio?

Una visita al birrificio può essere prenotata presso gli organizzatori che, precedentemente, forniscono sempre tutti  i dettagli del percorso che i partecipanti andranno a compiere. La visita consiste in una visita guidata nelle sale in cui avviene la produzione.

Gli esperti che accompagnano forniranno informazioni utili sui materiali, i vari procedimenti passo passo, saranno disponibili per le domande e saranno lieti di condividere la loro conoscenza della materia.

L’esperienza in birrificio è una sorta di mini-corso, utile agli appassionati, oltre che per vedere direttamente, anche per imparare molto nell’arco del tempo in cui il percorso di svolge. Al termine del tour c’è il tanto agognato momento dell’assaggio, durante il quale potrete gustare diverse birre, paragonarle e riconoscerne le differenze.

Indirizzi in Italia

    Lascia la tua email per scoprire tutti gli indirizzi e ricevere i prossimi eventi food&drink!

    Curtense Birrificio Artigianale

    Via Bachelet 7, Passirano (BS)

    birrificio curtense

    Il birrificio artigianale Curtense vi porta alla scoperta dei processi di produzione della birra. Potrete vedere con i vostri occhi come si ottiene questa deliziosa bevanda. L’esperienza proposta è disponibile sia in italiano che in inglese, per una o più persone.

    Il tour in birrificio vi farà vivere momenti unici e indimenticabili. La visita guidata parte dall’impianto del birrificio, in cui avvengono tutti i processi per trasformare gli ingredienti in birra, dal principio fino all’imbottigliamento. Il tour ha una durata di un’ora e prevede anche la degustazione di ben quattro birre artigianali, accompagnate da assaggi di prodotti locali.

    Dove: Via Bachelet 7, Passirano (BS)
    Info: https://curtense.it

    Birrificio del Ducato

    Str. Argine, 43, Soragna (PR)

    I partecipanti verranno condotti presso le sale del birrificio: mulino, sala cotte, laboratorio, ecc. Attraverso i vari ambienti avrà luogo il tour del birrificio durante il quale gli esperti sveleranno i segreti della birra del Ducato, mostreranno tutte le attrezzature che vengono utilizzate e forniranno informazioni utili su questa bevanda. Non finisce qui!

    Al termine di questa visita formativa, i birrai vi faranno assaggiare quattro birre da loro prodotte. La degustazione prevede, inoltre, una spiegazione delle loro caratteristiche e delle loro differenze. 

    Dove: Str. Argine, 43, Soragna (PR)
    Info: https://www.birrificiodelducato.it/

    Mosto di Malto

    Via Mazzini 14, Prato (PO)

    Questa realtà consente ai partecipanti di creare la propria birra, mettendo mano direttamente e applicando le conoscenze condivise dagli esperti.

    In un percorso che dura tre ore e mezza circa, si potrà selezionare una birra da un menù di ricette e prepararne ben dieci litri. Un’esperienza unica, da vivere da soli o in compagnia, durante la quale si sarà seguiti in ogni passaggio dai birrai presenti, che spiegheranno la magia per trasformare malto, lievito, luppolo e acqua in birra!

    Al termine della preparazione è prevista la degustazione di due birre artigianali e di assaggi di prodotti locali. La birra dei partecipanti sarà pronta nell’arco di due settimane, momento in cui si verrà ricontattati per la fase di imbottigliamento.

    Dove: Via Mazzini 14, Prato (PO)
    Info: https://www.mostodimalto.it/

    vuoi prenotare l'esperienza?

    Dicci la tua!

    Voi avete mai partecipato all’esperienza del birraio per un giorno? Come vi siete trovati? 

    Conoscete altri indirizzi in Italia?

    Raccontateci la vostra esperienza!

    Ditecelo qui sotto, oppure sulla nostra pagina Instagram!

    Vi piacciono le food experiences? Qui trovate la nostra categoria dedicata!

    Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo cliccando sul pulsante qui sotto

    Facebook