Cibo, canto e ballo:
una food experience da sballo!

Il popolo italiano è sempre stato affascinato dall’arte della musica che, se unita a quella della ristorazione, genera un mix vincente per trascorrere una piacevole serata in compagnia degli amici e delle persone care.

Negli ultimi anni quello delle cene cantate è diventato un vero e proprio must in alcuni dei principali locali della penisola, che propongono ai propri clienti eventi all’insegna delle canzoni più celebri degli scorsi decenni, dando luogo a un’esperienza sensoriale unica nel suo genere.

Il canto, infatti, assume sin dai tempi più antichi una valenza altamente liberatoria, consentendo alle emozioni di fluire liberamente anche quando il carattere è chiuso e incapace di comunicare la propria interiorità all’esterno.

Si tratta, quindi, di un’ottima soluzione per dimenticare per qualche ora i problemi e le preoccupazioni legate alla vita quotidiana, lasciando spazio al proprio io più profondo e riflessivo.

Lasciarsi andare al ritmo sfrenato delle note più suggestive è un modo per ripercorrere ricordi importanti legati alla propria infanzia e al passato, poiché nulla più della musica è in grado di stimolare l’inconscio e rendere la memoria quasi tangibile ai sensi.

Il tutto condito da una cena che è il focus dell’evento, realizzata dalle sapienti mani dei migliori chef attualmente sulla piazza, in grado con i loro piatti di stimolare tutte quelle che sono le percezioni già all’erta per merito delle melodie prescelte, che possono riguardare tutte un determinato periodo storico o un gruppo in particolare.

Chi di voi non si è mai emozionato durante un evento revival, rivivendo con nostalgia e un pizzico di malinconia gli eventi più salienti della propria vita?

Il connubio tra l'arte della cucina
e quella della musica

Ascoltare della buona musica mentre si gustano piatti genuini e gradevoli alla vista, lasciandosi coinvolgere dal ritmo sfrenato delle note di sottofondo, è un’esperienza capace di attivare senza alcuna difficoltà tutti i sensi, permettendovi di lasciare libera la vostra interiorità almeno per qualche ora.

La vita moderna, infatti, impone spesso limiti e maschere, da dover sfoggiare nelle diverse occasioni senza consentire alla vera indole di venire fuori.

L’unione tra il cibo, il canto e il ballo è quanto di più potente possa colpirvi, donandovi una scarica elettrica in grado di risvegliare anche la psiche più sopita e assuefatta.

Questo non significa che è necessario partecipare solo a cene cantate eccessivamente strong, ma è possibile optare anche per ritmi lenti e romantici, che si prestano al festeggiamento di eventi particolari in compagnia del partner.

Si tratta, infatti, di un momento divertente, ma anche decisamente introspettivo, che merita di essere condiviso con coloro che amiamo per creare maggiore affiatamento o magari recuperare una situazione che sta iniziando a tendere verso la noia.

Ascoltare le vostre canzoni e ripercorrere i momenti salienti della relazione, funge immediatamente da collante e vi aiuta a ricordare perché vi siete avvicinati a quell’individuo, piuttosto che a un altro.

Scegliere l’atmosfera dinamica e ritmica della serata cantata, è un’occasione da non perdere con il proprio gruppo di amici storici, poiché le numerose esperienze che avete vissuto insieme sono state certamente accompagnate da cantanti che hanno segnato la vostra epoca.

Il cibo come catalizzatore di emozioni

All’interno di questo viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta delle proprie origini, il cibo assume la funzione di un catalizzatore di emozioni, che dall’esterno vengono convogliate fino al cuore, con il compito di metabolizzarle e trasformarle in un nuovo bagaglio di ricordi da rispolverare nei momenti meno felici che verranno.

I menù sono realizzati appositamente per favorire una vera e propria degustazione, che non consiste solo nel mangiare meccanicamente con la bocca, ma nel lasciare che i piatti vengano prima recepiti dagli occhi, poi dal naso, dalle mani e solo infine dalle papille gustative per l’estasi finale e definitiva.

Infine, non desistete se non avete nessuno che desidera accompagnarvi, poiché, come tutte le esperienze sensoriali, la solitudine non è affatto una nemica, ma un’occasione per scoprire parti di se stessi ancora inesplorate o celate per troppo tempo.

Si tratta inoltre di situazioni aggreganti, capaci di far nascere nuove amicizie e affinità dettate dagli stessi gusti musicali, che spesso sono un argomento di conversazione molto più profondo di quello che si possa pensare.

Come si svolge una cena cantata:
il tripudio dei sensi

Prepararsi ad una cena cantata significa, essenzialmente, predisporre anima e corpo a un’esperienza travolgente, che attraverso le orecchie e la bocca, ma non solo, consente di lasciare libero l’istinto e la passione facendo vedere a tutti chi è il vostro vero io.

Il consiglio è quello di lasciare a casa tutti i problemi personali e lavorativi e permettere all’anima di vivere in piena serenità le ore in compagnia delle canzoni per voi più amate ed evocative.

La Vista

Solitamente le serate di questo genere sono caratterizzate da un tripudio di colori, essendo l’atmosfera estremamente festosa e conviviale. Per questo motivo il primo senso che viene sollecitato sono certamente gli occhi, che sono liberi di vagare e cogliere tutte le sfumature che possono portare giovamento allo spirito.

Secondo le teorie sulla cromia, i toni più accesi sono un ottimo veicolo della gioia e dell’entusiasmo, aiutando anche le persone dal carattere più chiuso a lasciarsi andare, abbandonando i freni inibitori.

Lo scopo è quello di essere per la durata della cena immersi in un clima gioioso, che non consente al cervello di rimuginare più del dovuto ed allontanare i pensieri negativi in maniera temporanea.

Questo vuol dire anche scavare all’interno di se stessi e riportare alla luce tutti i ricordi che le melodie sono in grado di suscitare.

Gli stessi toni allegri sono certamente ripresi dai piatti, che si pongono come obiettivo certamente quello di soddisfare il palato, senza però tralasciare l’impatto estetico che amplifica il desiderio e rende ancora più suggestiva la situazione.

L'Udito

Assieme al palato, le protagoniste della serata sono certamente le orecchie, che non si limitano soltanto a sentire, ma devono porsi in posizione di ascolto. Lasciandosi pervadere dalle note amiche sarà così possibile contattare tutta la dimensione emozionale che ognuno di noi possiede, permettendo all’interiorità di fluire libera e spensierata, seguendo la musica.

Piacevole sarà anche ascoltare le performance altrui che, seppur talvolta stonate, sono l’espressione di quello che sono i nostri compagni di viaggio, che hanno il coraggio di mostrare finalmente anche un lato diverso di se stessi.

La percezione non è, quindi, soltanto uditiva ma profondamente intima e personale e l’obiettivo è quello di sentirsi accettati esattamente per come realmente si è e non per la mera apparenza.

L'Olfatto

Cantando e ballando, l’odore delle persone si mescola a quello del cibo, che non deve colpire esclusivamente per l’estetica, ma anche per gli aromi che è in grado di proporre a tutti gli ospiti.

È un gioco divertente quello di indovinare prima quali sono gli ingredienti utilizzati, solo sentendone il profumo e attivando tutto quello che è l’apparato olfattivo. Le narici, inoltre, consentono di riportare a galla ricordi legati a piacevoli esperienze del passato, poiché poche cose sono evocative come l’odore del cibo in relazione alle situazioni pregresse.

Sia che si tratti di pietanze della tradizione già più volte mangiate, che di esperimenti culinari moderni e attuali, i sentori sono capaci di portare alla mente una memoria antica o generarne una del tutto nuova, da rispolverare con un sorriso quando la vita non è felice come in quel momento.

Il Gusto

Stiamo parlando in sostanza di una cena, quindi l’organo maggiormente sollecitato al termine del percorso è certamente il palato. Solo attraverso la sua approvazione sarà possibile giungere alla tanto agognata estasi finale, che però non ha alcun valore se non si è goduto il tragitto.

I locali italiani che servono cene cantate propongono solitamente ricchi menù che prevedono diverse portate, dall’antipasto al dolce, declinate secondo la tradizione regionale o gli esperimenti della cucina più moderna.

Non capita di rado che le pietanze seguano in qualche modo il periodo storico della musica scelta, scegliendo degli ingredienti iconici del decennio in questione. Ad esempio, un evento a tema anni 80 potrebbe proporre le celebri penne alla Vodka o un cocktail di gamberi servito all’interno di una conchiglia dal sapore retrò.

Ogni ristorante sceglie, comunque, un approccio personale, in grado di differenziarlo dall’agguerrita concorrenza del settore.

Il Tatto

Quando il mondo non sarà più funestato dalla pandemia di Covid, sarà nuovamente possibile riscoprire il contatto umano che tanto è mancato ad alcuni in questo periodo.

Una serata cantata si presta perfettamente a questo tipo di emozioni, poiché è proprio la musica a spingere le persone l’una tra le braccia dell’altra, acuendo l’aspetto prettamente emozionale e sentimentale.

Questo non riguarda solo le coppie, ma anche i componenti di un gruppo di amici che, cantando, si pongono un braccio sulla spalla come se fosse il gesto più naturale del mondo. Addirittura le note incentivano a prendere confidenza con perfetti estranei, lanciandosi in balli più o meno ravvicinati.

L’elemento tattile viene ripreso decisamente anche con il cibo, che merita di essere saggiato anche con le dita, se possibile. Non di rado, infatti, menù del genere sono caratterizzati da antipasti a base di finger food, che consentono il contatto diretto con quello che è uno dei protagonisti dell’evento.

Dove prenotare una cena cantata in Italia

La nostra penisola ha una lunga tradizione sia culinaria che musicale: quindi, esperienze di questo genere sono all’ordine del giorno in quasi tutte le regioni.

La discriminante che determina che una cena cantata sia realmente riuscita è l’accuratezza con cui vengono trattati i dettagli, capaci di fare sempre la differenze sotto ogni punto di vista.

Piatti sapientemente realizzati e composti sono il biglietto da visita dei migliori ristoranti della nazione, capaci di soddisfare anche i clienti dai gusti più esigenti.

    Lascia la tua email per leggere l'intero articolo

    Villa Renoir

    Via delle Robinie, Legnano (MI)

    Come non iniziare dal capoluogo lombardo, da sempre emblema del divertimento sfrenato e degli eventi esclusivi. In una location elegante e raffinata, i migliori chef in circolazione proporranno piatti moderni e dal design accattivante, accompagnati dalle piacevoli note della musica dal vivo.

    villa renoir milano
    singer musica milano

    The Singer Music Restaurant

    Via Giovanni Battista Pirelli, 1, Milano (MI)

    Inaugurato nel 2019 in uno dei quartieri più modaioli di Milano, questa moderna location offre ai propri clienti serata cantate a tema e pietanze di ottimo livello, realizzate con materie prime ricercate e fresche.

    La Casa dei Gelsi

    Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 95, Cusinati (VI)

    Si tratta di una villa dotata di un ampio spazio interno ed esterno, caratterizzato da una splendida piscina dove in estate è possibile cantare organizzando cene fresche e divertenti.

    la casa dei gelsi
    ronchi 78 milano

    Ronchi 78

    Via S. Maurilio, 7, Milano (MI)

    E’ un locale storico a Milano nato nel 1934, primo wine bar d’Italia, dove si potevano degustare  i migliori vini piemontesi e francesi, nonchè pregiati distillati di tutto il mondo. Questo ristorante coniuga  la degustazione con la preparazione di piatti tipici lombardi e la musica dal vivo.

    Pelledoca Music & Restaurant

    Viale Enrico Forlanini, 121, Milano (MI)

    E’ un music restaurant immerso nel verde di Parco Forlanini, un disco restaurant dove poter vivere serate ricche di emozioni tra musica, balli sfrenati, buon cibo, ma anche ottimi drinks, in un’atmosfera colorata da tanta allegria.
    Una cucina mediterranea con piatti di pesce e di carne .

    Pelledoca-Milano
    terzo tempo ristodisco

    Terzo Tempo - Ristorante Discoteca

    Largo Torino, 15, Vercelli (VC)

    Ristorante disco pub in un ambiente glamour e ricercato. Il locale organizza serate a tema, feste private e discoteca con famosi dj.

    Dicci la tua!

    E tu ha mai partecipato ad una cena cantata?  Come ti sei trovato? 

    Conosci altri indirizzi ?

    Raccontaci la tua esperienza commentando qui sotto e condividendo i tuoi scatti con l’hashtag #Foodurist!

    Vuoi qualche consiglio su altre cene esperienziali in Italia? Dai un occhio qui!

    Ti piacciono anche le cene a tema? Qui trovi la nostra categoria dedicata!

    Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo cliccando sul pulsante qui sotto

    Condividi su facebook
    Facebook

    vuoi riservare un tavolo?