Caupona Pompeii Restaurant: sapori e atmosfere di un tempo nelle cauponae pompeiane

«Il nostro sogno era quello di far sì che l’esperienza straordinaria della visita all’antica città di Pompei non si interrompesse una volta usciti dall’area archeologica».

– Nello Petrucci   

Lungo le strade ricoperte di polvere e reperti, passeggiando tra le storiche rovine dell’antica Pompei, non appare poi così difficile immaginare la frenesia delle giornate di un tempo, ricche di gesti quotidiani semplici e spesso ripetitivi. 

Le vie della città brulicano di gente sin dalle prime luci dell’alba. Le botteghe spalancano le porte accogliendo i primi clienti mentre gli ambulanti declamano a gran voce la qualità delle merci esposte sulle bancarelle. I ricchi patrizi discutono di affari e della “cosa pubblica”, passeggiando nel foro. 

Tra tanto affanno e impegno non mancano neppure i momenti di svago in anfiteatro offerti dalle spettacolari e cruente lotte fra gladiatori. 

Lontani da casa e occupati in varie attività, i cittadini pompeiani cercano ristoro a metà della giornata con pasti veloci, recandosi nelle diverse cauponae della città. 

È qui che gustano le pietanze tipiche dell’antica cucina romana in piatti di terracotta, circondati da signorili affreschi e accompagnati dalle avvolgenti note armoniche di strumenti arcaici come la cetra e la lira. 

Oggi, come allora, tutto ciò è ancora possibile.

Qui, ai piedi del Vesuvio, il tempo sembra essersi fermato.

antica roma ristorante. caupona pompeii

«[…] Attraverso “Caupona” e l’esperienza immersiva che intendiamo offrire,
 vogliamo restituire a Pompei ciò che le appartiene: momenti di cultura e di approfondimento, conoscenza di usi e costumi antichi, gusti e sapori del territorio.

 Insomma, tutto ciò che ci permette di capire che Pompei è ancora oggi una realtà viva e vitale, capace di parlare ai nostri sensi».

 

 

All’uscita da scuola e durante il tempo libero, l’artista e scenografo Nello Petrucci e il suo amico appassionato di cucina Francesco Di Martino non perdevano occasione per rifugiarsi tra gli scavi di Pompei.

Passeggiando tra le antiche rovine polverose, sognavano con fervida immaginazione di poter mangiare, un giorno, alla maniera degli antichi romani.

Dopo anni di ricerche su manuali storici e culinari, realizzati dai maggiori autori latini, il sogno è diventato finalmente realtà: a due passi dagli scavi archeologici di Pompei, Caupona Pompeii Restaurant è il primo ristorante italiano in cui è possibile fare un tuffo nel passato attraverso un percorso archeo-esperienziale in grado di riprodurre sapori, profumi e costumi tradizionali della Pompei di epoca latina.

Caupona Pompeii Restaurant: l’osteria di campagna al tempo dei romani

Immersi nella calda atmosfera di Caupona Pompeii Restaurant, fra tavoli in legno massello dallo stile spartano, luci soffuse e musica armonica, si assaporano pietanze a base di carne, pesce, formaggio, legumi, cereali (soprattutto fave, lenticchie, ceci, lupini), frutta fresca o secca e dolci a base di ricotta.

Il tutto servito in piatti di terracotta, indossando abiti tipicamente romani e sorseggiando lo speziato Falerno, il “vino degli antichi” a base di zenzero e miele.

In un casale rurale ristrutturato in via Masseria Curato, Caupona Pompeii Restaurant riproduce nei minimi particolari ogni dettaglio esterno ed interno di una domus tradizionale dell’antica Pompei. 

Un profumo avvolgente di cipressi, viti, rosmarino, aranci e limoni, proveniente dal giardino circostante, accoglie gli ospiti commensali, accompagnandoli all’ingresso dell’antica “caupona”. 

All’interno, sulle pareti dell’edificio, campeggiano prezziari (in assi e sesterzi), graffiti e scritte elettorali riprese da una tipica osteria pompeiana di via dell’Abbondanza. I magnifici dipinti e gli affreschi, invece, sono il frutto di oltre un anno di lavoro delle sapienti mani dell’artista pompeiano e cultore di pittura antica Rosario Lamberti, affiancato da Rosario Esposito.

Tipicamente abbigliati secondo i costumi dell’epoca, gli addetti al personale e gli ospiti commensali interagiscono tra loro in un’atmosfera armoniosa e gioviale, riproponendo, tra una portata e l’altra, l’esperienza coinvolgente e suggestiva del classico convivium romano.

ristorante roma pompeii caupona

Le antiche ricette di Pompei rivivono nella nuova caupona

Adoperando prodotti locali sapientemente mescolati per esaltare tutto il gusto della cucina tradizionale latina, sapori e profumi del passato riprendono vita nella rivisitazione contemporanea di pietanze tipiche proposta dagli chef Roberto Lepre e Vincenzo Russo. 

Le ricette tradizionali, a base di selvaggina, pesce, verdure, legumi e formaggi, sono contenute nel “De conquinaria” di Marco Gavio Apicio, il più famoso cuoco gastronomo della storia.

Diverse sono le leggende che ruotano attorno alla figura di questo cuoco straordinario. Si narra che nutrisse le murene con la carne degli schiavi e che organizzasse spedizioni avventurose nel Mediterraneo e nel vicino Medio Oriente pur di reperire gamberoni di eccellente qualità. 

Si racconta, inoltre, che abbia posto fine alla sua vita da scialacquatore dopo aver dilapidato un intero capitale in banchetti, organizzando cene fastose a base di pietanze insolite e ricercate come pappagallo arrosto, utero di scrofa ripieno o ghiri farciti.

Manicaretti a base di talloni di cammello, intingoli di creste tagliate a volatili vivi, triglie affogate nel garum della migliore qualità, oche ingrassate nei fichi secchi e ingozzate con mulsum, lingue di usignoli, pavoni e fenicotteri. 

Arrostita al forno o cotta allo spiedo, la carne abbondava principalmente sulla tavola dei nobili; già all’epoca venivano preparati prosciutti e insaccati di vario tipo, ricorrendo alle tecniche di salatura o affumicatura. 

Diffuso sulle tavole dei ricchi e, soprattutto, su quelle dei poveri, il pollo costituiva in assoluto l’alimento più mangiato, servito lesso, arrosto, fritto, caldo o freddo. L’uovo, simbolo della rinascita e della fecondità, veniva invece consumato sempre all’inizio dei pasti.

Ricette che potrebbero risultare davvero stravaganti per le nostre papille gustative, ma forse non troppo per l’epoca in cui visse Apicio. 

In una cornice unica, a due passi dalle rovine di Pompei, si rivive l’atmosfera di assoluta convivialità che si respirava un tempo nelle antiche osterie pompeiane, riscoprendo sapori lontani e abitudini culinarie esclusive.

ristorante roma caupona pompeii

Dicci la tua!

Voi avete mai provato uno di questi ristoranti davvero unici in Italia e fuori dal comune? Come vi siete trovati? Raccontateci la vostra esperienza qui sotto, oppure commentate sui social utilizzando l’hashtag #Foodurist!

Vi piacciono i Ristoranti unici in Italia? Qui trovate la nostra categoria dedicata!

Avete bisogno di altre idee? Nella mappa di Foodurist trovate tutte le nostre esperienze di gusto preferite.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo cliccando sul pulsante qui sotto

Facebook

INFORMAZIONI SULLA STRUTTURA

INFO

MENù

SERVIZI STRUTTURA

Servizi offerti: Buffet, Tavoli all’esterno, Servizio alcolici, vino e birra, Servizio al tavolo

Altri servizi: Musica antica dal vivo, spettacoli live tipici dell’Antica Roma

Misure emergenza Covid-19

RECENSIONI

Valutato dagli utenti:
4.5/5
Valutato dagli utenti:
5/5
Valutato dagli utenti:
4.3/5

vuoi riservare un tavolo?